Museo Archives Giovanni Boldini Macchiaioli

previous arrow
next arrow
PlayPause
Slider

Il Museo archives Giovanni Boldini Macchiaioli promuove la conservazione, la tutela e la valorizzazione dell’opera e del patrimonio artistico di Giovanni Boldini e dei Macchiaioli, fra i quali Giovanni Fattori e Telemaco Signorini.

Per questo l’obiettivo del Museo archives è sostenere la ricerca scientifica, storica, l’analisi critica e ogni altra iniziativa rivolta a celebrare la memoria degli artisti, in particolare di Giovanni Boldini e dei Macchiaioli.

Nei limiti consentiti dalla legge e dagli atti di istituzione, il Centro studi del Museo archives Giovanni Boldini Macchiaioli archivia le opere degli artisti ritenute originali, rilasciando certificati di autenticità e compilando i cataloghi generali.

Il Museo archives persegue le filosofie del “museo attivo”, itinerante, esponendo soltanto una parte delle collezioni presso le sedi del Museo archives Giovanni Boldini Macchiaioli (visitabili solo su appuntamento, in alcuni giorni del mese prestabiliti), concedendole bensì, prevalentemente, in prestito a istituzioni, a altri musei e per mostre culturali pubbliche, veicolando l’ampia proposta espositiva della pinacoteca-archivio, attraverso circuiti dinamici e sempre nuovi, dislocati eterogeneamente sul territorio.

La raccolta del Museo archives Giovanni Boldini Macchiaioli, sostenuta dalle concessioni dei collezionisti privati nazionali e internazionali, è composta da circa 350 dipinti altamente significativi e fra questi alcuni capolavori della pittura italiana dell’800. Vendere al Museo archives Giovanni Boldini Macchiaioli è semplice e immediato.

Il Centro studi di Museo archives Giovanni Boldini Macchiaioli, promuove, divulga e tutela, la pittura italiana del XIX e XX secolo, collaborando con comuni, fondazioni, università, amministrazioni pubbliche e istituzioni private.

Nelle collezioni del Museo archives Giovanni Boldini Macchiaioli sono conservati, fra gli altri, dipinti di: Giovanni Boldini, Vincenzo Cabianca, Vittorio Matteo Corcos, Giuseppe De Nittis, Giovanni Fattori, Paul Cesar Helleu, Silvestro Lega, Telemaco Signorini, Federigo Zandomeneghi.

Convegno in senato aperto dal saluto istituzionale del Premier Conte

Il 24 gennaio, presso il Senato della Repubblica, si è svolto il convegno “Giovanni Boldini”, aperto dalla lettura dei saluti istituzionali del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e promosso dal Museo Archives Giovanni Boldini Macchiaioli

Alla LUMSA lectio magistralis di Tiziano Panconi su Giovanni Boldini

Lectio Magistralis introdotta da Tiziano Panconi con il contributo di Marina Mattei, dedicata a Giovanni Boldini tenutasi il 25
gennaio 2018. In collaborazione con Fondazione Foedus

Boldinini e la moda. Nuova mostra a Ferrara, a Palazzo dei Diamanti

La mostra, aperta al pubblico dal 16 febbraio al 2 giugno 2019 è a cura di Barbara Guidi con la collaborazione di Virginia Hill
Organizzata dalla Fondazione Ferrara Arte e dalle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara.

Giovanni Boldini: Electa pubblica il nuovo libro dedicato a Donna Florio

Il 30 aprile 2017 il Ritratto di Donna Florio è acquistato per più di un milione di euro. Il volume celebra il valore di un’opera unica, simbolo della “Palermo felicissima” di primo Novecento.

VILLA NICCOLAI LAZZERINI

Salva

Salva

AMMINISTRAZIONE

Viale Attilio Frosini, 13

51100 – Pistoia IT

Tel: +39 0573380974

info(at)giovanniboldini.net 

Salva

Salva

CENTRO STUDI

via della Quiete, 36

51100 – Pistoia IT

Tel: +39 0573380974

info(at)giovanniboldini.net

ORARI

(solo su appuntamento)

Lu – Ve:   9.30 – 12.30

15.30 – 19.30

Certificati di autenticità, tutela legale. Centro studi promozione dell'opera di Giovanni Boldini e dei Macchiaioli. Progettazione e curatela di grandi mostre culturali